La nostra Terra


La nostra Terra
La Valle d'Aosta

Una piccola perla incastonata tra le montagne più alte d’ Europa, da sempre crocevia per merci e popolazioni.

Le montagne infatti non sono mai state delle barriere, ma piuttosto dei collegamenti verso il resto del mondo. Da qui sono passati popoli germanici, eserciti romani e napoleonici; è stata riserva di caccia della famiglia Savoia e luogo preferito di villeggiatura della nobiltà ottocentesca che si dilettava tra alpinismo e sorgenti termali. Questo fa si che la regione sia diventata un museo a cielo aperto, uno scrigno che custodisce le vestigia del passato più antico fino alle bellezze dei giorni nostri, in continua evoluzione. L’aspetto della multiculturalità si trasmette anche attraverso le lingue locali. Infatti essendo una regione francofona, si parla correntemente il dialetto francoprovenzale detto Patois, ma anche il Titsch ed il Töitschu, dialetti di derivazione germanica nelle valli Walser.

Si tratta di una regione frequentatissima ed amata dagli albori del turismo di montagna ai giorni nostri per la spettacolarità dei suoi paesaggi, per le fonti termali e curative, per la moltitudine di attività che si possono praticare in ogni stagione e per i prodotti da tavola conosciuti ed esportati in tutto il mondo.